Opzioni di Black Jack


Index

Casinò Titanbet

Casinò Betway

Concetto del casinò

Perché giocare online

Affidabilità

Software

Fregature


Black Jack

Regole di Blackjack

Opzioni di Blackjack

Strategia di base

  ▫ Strategia spiegata

Software gratis

  ▫ Manuale di BlaC

  ▫ Esempio


Le Slot ...

Video Poker ...

Lo Stato e casinò

Curiosità

Barzellette ...

Risorse

Per fare il gioco ancora più interessante ci sono tre opzioni alle quali il giocatore in certe condizioni può ricorrere, ma non è obbligato a fatto di farlo. In effetti, vedremo che l'ultima alternativa descritta qui, quella dell'assicurazione nel caso il banco ha un asso scoperto, è sempre da evitare in quanto molto sfavorevole al giocatore. Iniziamo dalla prima, forse quella più sfruttata dagli appassionati di Black Jack.

Raddoppio

Quando il giocatore riceve le prime due carte, in funzione della somma che loro danno, e della carta scoperta del banco, può decidere di raddoppiare la puntata iniziale, ma con questo accetta anche la condizione di ricevere una carta sola. Mentre su alcuni tavoli di blackjack è permesso raddoppiare sempre la puntata, sugli altri invece il raddoppio è consentito soltanto quando il valore delle due carte messe insieme dà un certo valore, spesso indicato tra 9 e 11.

Questa opzione permette spesso al giocatore di ridurre il vantaggio che il banco ha ed è usata molto frequentemente quando le carte ricevute sono buone. Nella pagina successiva vedremo cosa questo significa, e perché e quando si applica questa opzione.

Casino.com è casinò online che garantisce piena sicurezza e affidabilità

Divisione delle coppie

Nel caso lo scommettitore ricevesse come prime due carte una coppia, cioè due carte dello stesso valore, può dividerle, puntando sulla seconda lo stesso importo cha ha puntato all'inizio del gioco. In questo caso continua praticamente a giocare due mani in parallelo, cioè effettua un doppio gioco, una duplice scommessa. Anche qui su alcuni tavoli ci sono i limiti di utilizzo; prevedono a volte la possibilità di dividere le carte soltanto in certe condizioni. Seguendo correttamente la strategia di base esposta nel foglio successivo, anche questa opzione è favorevole al giocatore.

Assicurazione

Se il banco ha un asso scoperto, ha una notevole possibilità di fare il blackjack. Supponendo che tra le nostre due carte non c'è nessuna figura o il 10, calcoliamo la probabilità del banco di avere il blackjack: ci sono 16 carte favorevoli (le figure ed i dieci) su 49 rimaste nel mazzo (meno l'asso del banco e meno due carte nostre), perciò la probabilità è del 16/49 x 100 = 32,65%. Nel caso peggiore, quando noi abbiamo in mano due figure o due 10, la probabilità è del (ci sono due carte favorevoli in meno) 14/49 x 100 = 28,57%. Quasi in un terzo dei casi si può aspettare l'avvenimento del blackjack.

Per questo, il banchiere ci offre di assicurarsi contro questo evento versando come premio di assicurazione la metà della posta giocata (se sono stati giocati 20 euro, l'assicurazione ci costa ulteriori 10 euro). Nel caso il banco realizzi il blackjack, si perde la giocata, ma visto che l'assicurazione paga 2:1, praticamente si recupera l'importo giocato è non si perde niente. Se non si ha il blackjack, ci sono tre eventi che possono presentarsi (supponiamo che la giocata base era 1):

  • Quando il banco vince, si perde sia la puntata base, che l'assicurazione, cioè si perde 1,5, rispetto ad 1 che sarebbe perso senza l'assicurazione.
  • Quando il banco perde, si guadagna la puntata, ma si perde l'assicurazione, pertanto si guadagna 0,5, rispetto a 1 che si avrebbe senza l'assicurazione.
  • Se il risultato è alla pari, si perde 0,5 (l'importo dell'assicurazione).

Spero vi siate resi conto da soli, leggendo queste righe, quanto è sfavorevole per il giocatore questa opzione. In effetti fa crescere il margine del casinò vorticosamente, da circa 0,5%, al 15%. Non prendete quest'opzione nemmeno in considerazione.

Tra le righe

A patto di seguire la strategia base alla lettera, il blackjack è il gioco più onesto che si trova nei casinò. Il vantaggio matematico del banco è del 0,5%, molto meno rispetto alla roulette oppure le slot. Questa caratteristica comunque non agevola la sua diffusione. Insieme al gioco dei dadi e tra i svaghi meno diffusi in Italia. Credo che la ragione principale di questa non popolarità sta nel fatto che i premi sono bassi: al massimo si guadagna 1,5 volte la posta. Pertanto per ottenere un certo guadagno, che i clienti spesso cercano, occorre puntare forte. Ma quando si entra nello spirito del gioco per un certo tipo di persone, quelle con una certa propensione verso la matematica e probabilistica, diventa uno spasso straordinario. Per giocare è necessaria una buona concentrazione che toglie gli altri pensieri dalla testa e ci fa emergere nel mondo magico delle carte.

Strategia di base


(c) Online Casinò, 2010