Concetto del casinò


Index

Casinò Titanbet

Casinò Betway

Concetto del casinò

Perché giocare online

Affidabilità

Software

Fregature

Black Jack ...

Le Slot ...

Video Poker ...

Lo Stato e casinò

Curiosità

Barzellette ...

Risorse

Casinò è il posto autorizzato ed organizzato per lo svolgimento dei giochi d'azzardo. C'è un gestore che mette a disposizione dei clienti vari giochi, più o meno aleatori, che permettono ai giocatori di vincere soldi. Sostanzialmente il gioco nei casinò è onesto. Un gioco a premi si definisce matematicamente onesto quando la vincita corrisponde al valore reciproco della probabilità di vincere.

Casino.com è casinò online che garantisce piena sicurezza e affidabilità

Per esempio, la roulette ha 37 numeri che possono uscire, da 0 a 36. Puntando un numero, la probabilità di vincere è 1 contro 37, perciò il premio nelle condizioni di gioco onesto dovrebbe essere 37 volte la puntata. In questo caso i casinò non guadagnerebbero mai un centesimo, perciò il premio non è 37 volte, ma 36 volte. Così, a lungo termine, considerando la legge dei grandi numeri, il casinò guadagna un trentasettesimo di tutte le puntate sulla roulette, cioè circa il 3%. Lo stesso vale anche per gli altri giochi, ad esempio le slot sono programmate in modo da restituire ai giocatori circa il 97% del importo complessivo giocato da tutti.

E come vanno i giocatori in tutto questo affare? E' semplice, un po' più della metà perde e un po' meno della metà vince, visti i 3% circa che il casinò trattiene per il servizio che offre. Si tratta della stessa cosa che succede in tutti i giochi a premi, dove la maggioranza perde e la minoranza vince: è un modo per ridistribuire la ricchezza tra la gente. La differenza enorme rispetto agli altri giochi a premi organizzati dallo stato è che quasi tutto il capitolo giocato viene ridistribuito, mentre nelle varie Lotterie, nel Lotto e nel Gratta e vinci una cospicua parte del capitale investito dai giocatori va nelle tasche dello stato e si ridistribuisce spesso meno della metà di quello che è stato giocato. Mentre la "disonestà" dei casinò si giustifica con la necessità di coprire le spese sostenute per organizzare il gioco, la maggior "disonestà" dei giochi statali è giustificata con i motivi umanitari in quanto la maggior parte dell'introito va nelle organizzazioni umanitarie, almeno così si dice.

Uno si chiede: "Ma i casinò, in generale, cioè quelli reali, per chiamarli così, e quelli virtuali online, possono essere in perdita a lungo termine?". La risposta è positiva. Aprire un casinò, attrezzarlo e gestirlo quotidianamente comporta delle spese notevoli. Se il numero dei giocatori ed i soldi da loro giocati, cioè il delta che rimane al casinò non è sufficiente per coprire le spese, il bilancio va in rosso. E' ben conosciuto il caso del casinò del comune di Sanremo che è quasi sempre in perdita, perché ha una pessima gestione e che per questo produce enormi spese e così il comune è costretto a coprire dal proprio bilancio anche il negativo del casinò.

Proprio le spese da sostenere per aprire ed attrezzare un casinò e per gestirlo fanno la differenza tra un casinò reale ed uno virtuale. Comprare la licenza per lo software che gestisce i giochi, comprare alcuni server sui quali il software girerà ed impiegare una ventina di persone per gestire l'affare e dare l'assistenza ai clienti costa molto meno che costruire un palazzo, comprare decine di slot, tavoli da roulette ed per gli altri giochi, ed avere tanti croupier ed altro personale di servizio. Ecco la ragione perché i premi nei casinò online sono spesso maggiori, specialmente nelle slot, e perché loro possono permettersi di dare tutti quelli bonus che in un casinò reale non si possono nemmeno sognare. A parità del numero dei giocatori e le loro poste di gioco, un casinò online produce per i propri gestori un profitto molto più elevato rispetto ad uno tradizionale.


(c) Online Casinò, 2010